Ray Ban Cockpit

Del resto, lo stesso script, confessò poi il regista, era stato scritto pensando a lui. Ritrovato De Niro e John Curran in Stone (2010), viene scelto da Wes Anderson per la sua commedia drammatica Moonrise Kingdom e accetterà un ruolo in The Bourne Legacy di Tony Gilroy, primo film della saga Jason Bourne a non avere Matt Damon nel ruolo del protagonista omonimo. Simmons e il suo terribile insegnante di musica in Whiplash.Vita privataMolto riservato, Edward Norton ha avuto diverse relazioni sentimentali (Courtney Love, Drew Barrymore, Salma Hayek, Helena Christensen, Naomi Watts), ma solo dopo il 2011 si fidanza con la produttrice canadese Shauna Robertson, che lo rende padre di Atlas Norton nel 2013.

Uno che crea superiorità, e non a caso, statisticamente, il ruolo che ha ricoperto più spesso è quello di trequartista, partendo dal centro per poi svariare, in un modulo, quello dell’ultimo Cska, che non prevede ali d’attacco. Lui però può giocare anche e soprattutto lì, e a sinistra, col piede invertito come i giocatori di maggior talento. Volendo anche da mediano, oppure senza problemi mezz’ala di centrocampo.

Charles Manson, who masterminded gruesome murders in Los Angeles nearly half a century ago, died Sunday night. He drove his followers to butcher seven people with knives over two nights in 1969, among them, the pregnant actress Sharon Tate. The crimes horrified the nation.

Massimo Di Cataldo ha cinquant’anni, e vale la pena ribadirlo. “Quanti ne avevi nel ’96?”. Imbarazzo generale: “Ehm sono del ’68, facciamo prima”. Con un’operazione analoga a quella dei Rolling Stones in Crossfire Hurricane, anche se con minor enfasi autopromozionale, il documentario di George Hencken sovrappone in voice over alla miriade d’interviste d’epoca i commenti alternati di oggi di tutta la band. Se a 35 anni esatti dalla loro nascita gli Spandau Ballet possono vantare una solida cinebiografia come questa è innanzitutto perché quel decennio, in cui il video esplose in ogni forma, ha catturato un archivio sterminato di loro immagini, sul palco e fuori, per lo più televisive. Con un netto sbilanciamento sulla prima parte, la regista le integra con materiali che rendono il contesto storico in cui il gruppo, già sedotto dal “pianeta Bowie”, ricercava un sound del futuro, tra new wave e romanticismi vari, sfondando con un pop di matrice elettronica ma aperto a contaminazioni soul e funk.

Le quali quando si menziona il suo nome, urlano in maniera entusiastica, mentre gli uomini apprezzano il suo comportamento e le sue idee che, seppur discutibili, hanno fatto dimenticare i suoi poco brillanti film d’esordio. Per non parlare della pubblicità del Martini di cui è stato testimonial! No Martini, no Clooney!L’arrivo a Los Angeles e l’esordio in TVNato nel Kentucky, figlio del presentatore televisivo Nick Clooney, cugino e nipote rispettivamente di Miguel e José Ferrer, nonché nipote delle attrici e cantanti Rosemary e Betty Clooney, George frequenta la Augusta High School e la Northern Kentucky University, con la ferma intenzione di seguire le orme paterne e di lavorare come giornalista e attore in televisione (il suo esordio davanti a un obiettivo avviene nella serie tv Centennial, del 1978, accanto a Richard Chamberlain), ma poi cambia idea. Prova la strada dello sport, essendo particolarmente dotato come giocatore di baseball ma, durante un provino per i Cincinnati Reds, si infortuna.A ventuno anni, quando il cugino Mel si ferma nella sua città e Clooney lo aiuta a imparare una piccola parte per un film, si convince del fatto che la sua vocazione è solo quella di recitare.

Lascia un commento